5 luoghi da riscoprire in Toscana- Giornate di Primavera FAI

5 luoghi da riscoprire in Toscana nelle Giornate di Primavera del FAI

Tombe-etrusche-esplorare-Toscana-giornate-di-primavera-FAI
Tombe-etrusche-esplorare-Toscana-giornate-di-primavera-FAI
Tombe etrusche, Volterra 

Esplorare la Toscana diventa ancora più avvincente e affascinante in occasione delle Giornate di Primavera del FAI, 25 e 26 Marzo!

Vuoi esplorare la Toscana?

Ecco 5 luoghi da riscoprire in Toscana in occasione delle Giornate di Primavera del 25 e 26 Marzo!

Ma prima di immergerci nelle meraviglie toscane, vediamo meglio che cosa sono le Giornate di Primavera, perché vanno sfruttate e chi è il FAI che le organizza.

Le Giornate di Primavera del FAI

Il FAI si occupa  di prevenzione, restauro e valorizzazione di beni paesaggistici e culturali del nostro Paese, con particolare attenzione ai luoghi con alto rischio di degrado e abbandono. Durante le Giornate di Primavera del 25 e 26 Marzo, obiettivo del FAI è quello di far riscoprire luoghi speciali della nostra terra per sensibilizzare la valorizzazione del nostro immenso patrimonio artistico-culturale e paesaggistico. E, di conseguenza, incentivare un turismo di più alta qualità.

L’evento organizzato dal Fondo Ambiente Italiano arriva alla sua 25° edizione, forte del successo degli anni passati.

In cosa consiste l’evento?

  • Apertura straordinaria di 34 luoghi sul nostro territorio per i soci FAI (possibilità di iscriversi in loco)
  • Tariffe agevolate per i soci FAI (possibilità di iscriversi in loco)
  • itinerari in bici per sfruttare al meglio il sole primaverile
  • Visite guidate

Le visite guidate rientrano nel progetto Apprendisti Ciceroni, rivolto agli studenti delle scuole medie e superiori in loco. Gli studenti seguono un percorso di formazione specifico e accompagnano i turisti nella visita del luogo scelto, raccontando segreti e curiosità del posto.

I 5 luoghi da riscoprire in Toscana nelle Giornate di Primavera del FAI

Se avete in programma di visitare la Toscana, le Giornate di Primavera del 25 e 26 Marzo sono l’occasione giusta!

Ecco i 5 migliori luoghi da riscoprire:

1- Cimitero agli Allori a Firenze

Visitare un cimitero può far storcere il naso a qualcuno ma questo non è un cimitero qualunque e, se ci si trova a esplorare la Toscana, il Cimitero degli Allori a Firenze vale sicuramente una visita. Perché? Per la bellezza della storia che racchiude, raccontata dagli studenti del luogo.

Il cimitero viene fondato nel 1860 per i defunti non cattolici che non potevano più essere sepolti al Cimitero degli Inglesi, ormai troppo in centro città. Il Cimitero degli Allori viene infatti costruito vicino al Galluzzo e nel corso degli anni ha aperto le sue porte a molte personalità di spicco. Tra queste spicca Oriana Fallaci e Frederik Stibbert.

2-Casa Campatelli a San Gimignano

Casa Campatelli è una dimora settecentesca al cui interno viene ricostruita la vita di una famiglia toscana d’altri tempi, dando l’impressione di viaggiare nel tempo.

La visita alla Casa Campatelli è l’occasione perfetta per visitare il magnifico borgo di San Gimignano, un capolavoro a cielo aperto che non smette di stupire in ogni sua stradina!

Scopri i nostri tour a San Gimignano che svelano i segreti del posto e ti guidano alla scoperta dei panorami e degli angolini più suggestivi!

3-Tombe etrusche Bianchi e Inghirami a Volterra

Due tombe etrusche normalmente chiuse al pubblico e aperte straordinariamente in occasione delle Giornate di Primavera del FAI. Approfittatene!

Esplorare la Toscana non può prescindere dal visitare delle tombe etrusche e queste due sono un gioiello quasi dimenticato, incontaminato dal turismo di massa, e di una bellezza che si imprime nella memoria.

4-Cimitero degli Inglesi a Firenze

Si, lo so, un altro cimitero. Ma ne vale la pena perché questo luogo non è solo un cimitero ma un tesoro artistico e un museo a cielo aperto!

Ci si può divertire a trovare le tombe dei nostri personaggi famosi preferiti e si possono scoprire nuovi personaggi interessanti grazie alle storie raccontare dai ragazzi delle scuole vicine – in occasione delle Giornate della Primavera del FAI.

Ma non è tutto. Passeggiare per il cimitero è affascinante per l’atmosfera romantica che vi si respira, evocata dalla presenza di statue, le essenze erboree  e la disposizione irregolare delle tombe.

Buona visita!

 

 

 

 

Leave a Reply